lunedì 5 maggio 2014

Il ritorno di Gianluigi dei Litfiba

(A cura di Diego Romero, blogger e reporter freelance)

Da http://www.caffenews.it/ seleziono la notizia del ritorno di una voce particolarmente rappresentativa del rock made in Italy: Gianluigi Cavallo, il quale deve poco, secondo me, ai pur deflagranti Litfiba. Cabo, dopo i Litfiba si era ritirato a vita privata, lavorando nella sua azienda (la Virtualcom interactive), con la quale ha intrapreso delle iniziative pionieristiche nel campo del software.

cabo heroes 2

È tornato sulle scene lo scorso 8 gennaio (giorno del compleanno di David Bowie), dopo poco più di sette anni dall'addio ai Litfiba, con un videoclip in bianco e nero che lo vede impegnato nella reinterpretazione di Heroes del Duca Bianco.
Il videoclip è un tributo ai fan che, anche dopo il 2006, gli sono rimasti vicini supportandolo e continuando a dimostrargli il proprio affetto.
Ed è su Facebook (fonte: QUI) che il cantante emiliano si è rivolto ai propri supporters con queste parole d'affetto, presentando il videoclip della cover, diretto da Francesco Bravi:
cabo gianluigi cavallo litfiba
"Vi Cercavo.
Sempre. 
Ogni volta da sopra o sotto il palco, io vi cercavo e ...
Voi c'eravate. Sì! Sempre. Ogni volta.
Eravate lì per cantare, urlare, saltare, imprecare, sfogare, piangere, ridere, danzare, impazzire, vivere, morire, rinascere... 
Insieme.
Forse anche per capire quand'è che non ci si sente più soli.
Eravamo lì ! Per vivere insieme una delle esperienze più belle di questo mondo : LA MUSICA.
Sì. Ce la mettevamo tutta, sempre. 
10 o 10.000 persone..
Che fosse uno stadio o l'ultima piazza di paese...
Sì. Lo sapevate che avremmo suonato e cantato come se fosse stato l'ultimo stramaledetto concerto su questa terra.
In ognuna di quelle notti, noi eravamo pronti. 
Sì. "IO" lo ricordo bene.
Pronti a Vivere, Pronti a Morire.

cavallo litfiba

La musica ci avrebbe preso e ci avrebbe fatto sanguinare emozioni fino a cadere sazia, grazie a quello che ci aveva dato o rubato, strappato o vinto... Sì. Senza riserve.
A chi suonava e a chi ascoltava.
Grazie.
Grazie di ogni foto, video, intervista, post, pensiero che mi continuate a dedicare, nonostante il mio silenzio ( musicale ) da ormai 7 anni a questa parte .
Tutto qui. 
Pronti a Vivere, Pronti a Morire.
Per ogni emozione che ci fa sentire vivi e liberi. 
Per Sempre o per un solo giorno."

cabo ghigo

Con i Litfiba aveva composto e inciso tre album di inediti (Elettromacumba, Insidia, Essere o Sembrare), il singolo Larasong, il dvd Cento giorni verso est... e due album dal vivo (Live on line e sette tracce della Platinum Collection). Che sia per un giorno o per sempre, vederlo ancora imbracciare la chitarra non ha fatto altro che riaccendere nei fan più sfegatati la speranza di poter un giorno ascoltare un nuovo lavoro di inediti, magari riprendendo un tour che tocchi le principali città italiane.
E a Cabo sono arrivati gli auguri anche dal vecchio compagno di strada Ghigo Renzulli, chitarrista dei Litfiba che, sempre da Facebook (fonte: QUI), ha così commentato il pezzo:
"Per il compleanno del Duca Bianco,spunta un regalo ,da parte di alcuni miei cari amici...
CABO,RICCARDO,NUNZIO,GIUSEPPE E DANIELE!
Un abbraccio ragazzi"
Insomma, una voce calda, tra le migliori del panorama rock italiano, che torna a ruggire, a farsi sentire, a regalare emozioni. Perché è a questo che Cabo ci aveva abituato e per lo stesso motivo speriamo di poterlo presto riascoltare.

Mimmo Parisi in concerto

Parlando di produzioni recenti, bisogna ricordare il rockantautore Mimmo Parisi, alle prese questa volta con una ballad struggente che fa uso di chitarra fingerpicking e orchestra campionata. Il brano è stato registrato e prodotto nel suo piccolo studio Stelledicarta, in piena autonomia e con i classici mezzi spartani che non danno spazio al packaging audio, ma piuttosto mettono in chiaro gli intenti compositivi e interpretazionali. Il brano si chiama Ma tutto cambia e fa uso, nel videoclip di parti del trailer del film Una storia senza fine, remake dell'opera di Zeffirelli, che sarà in visione nelle sale a partire da giugno 2014.

Qui il video di Cabo Cavallo e, a seguire quello di Mimmo Parisi 







Nessun commento:

Posta un commento